Le candelore della  festa di Sant’Agata somo avvolte da un’aura di leegenda che deriva dalla particolare funzione sacrale  (e nello stesso tempo pagana) che rappresentano per i devoti. Maestose ed eleganti, esse percorrono in lingo e in largo la città, sostenite dai portatori che si piegano in avanti schiacciati dall’enorme peso delle immagini e delle decorazioni.

Sono undici, pesano dai 300 chili ai 1200 chili, e rappresentano un omaggio che i devoti appartenenti alle diverse categorie fanno alla Santa patrona di Catania. Il momento magico del giro delle candelore è la salita di San Giuliano, ultima fatica dei portatori.

  • A cannalora di Sant’Agata
  • Dei Rinoti
  • Dei Fiorai
  • Dei Pescivendoli
  • Dei Fruttivendoli
  • Dei Macellai
  • Dei Pizzicagnoli
  • Dei Pastai
  • Dei Vinaioli
  • Del Circolo di Sant’Agata
  • Dei Panettieri